La Giornata della Commissione 14/06/2023

13/06/2023

Ucraina: L'UE mobilita le scorte di emergenza e fornisce finanziamenti per sostenere la risposta alla crisi per la rottura della diga di Nova Kakhovka

In seguito alla rottura della diga di Nova Kakhovka, avvenuta la scorsa settimana, e alla richiesta di assistenza da parte delle autorità ucraine, l'UE sta mobilitando le sue riserve strategiche delle capacità di rifugio rescEU, dispiegando tre stazioni mobili di trattamento dell'acqua per aiutare le autorità locali a produrre acqua potabile per la popolazione colpita. Ciascuna stazione di trattamento dell'acqua può produrre 120.000 litri di acqua pulita al giorno, contribuendo così a risolvere uno dei bisogni più urgenti della zona: l'accesso all'acqua potabile. I partner umanitari dell'UE in Ucraina hanno riorientato la loro risposta in corso per fornire assistenza salvavita alle popolazioni colpite, tra cui acqua potabile, cibo pronto per il consumo, assistenza in denaro e distribuzione di attrezzature per l'accoglienza. Per sostenere ulteriormente le operazioni umanitarie sul campo, l'UE ha mobilitato altri 500.000 euro per far fronte alle esigenze immediate derivanti dalla distruzione della diga di Kakhovka. Questo si aggiunge ai 200 milioni di euro di aiuti umanitari già stanziati nel 2023 per l'Ucraina.

Il successo dell'iniziativa dei cittadini europei "Fur Free Europe" presentato alla Commissione

L'iniziativa "Fur Free Europe" è diventata oggi la decima iniziativa dei cittadini europei (ICE) di successo. Ha ricevuto più di un milione di dichiarazioni di sostegno da parte dei cittadini dell'UE, come confermato dagli organizzatori. Gli organizzatori dell'iniziativa chiedono alla Commissione di introdurre un divieto a livello europeo sull'allevamento e l'uccisione di animali per la produzione di pellicce e sull'immissione sul mercato dell'UE di pellicce di animali d'allevamento e di prodotti contenenti tali pellicce. Nelle prossime settimane la Commissione incontrerà gli organizzatori per discutere in dettaglio l'iniziativa. Il Parlamento europeo organizzerà un'audizione pubblica. La Commissione ha tempo fino al 14 dicembre 2023 per presentare la sua risposta ufficiale, indicando le misure che intende adottare: proporre una legislazione, adottare altre misure non legislative o non intraprendere alcuna azione.

Pesca sostenibile: Progressi nella ricostituzione degli stock ittici, ma sono necessari ulteriori sforzi per costruire un settore resiliente

Secondo la comunicazione della Commissione "La pesca sostenibile nell'UE: situazione attuale e orientamenti per il 2024", la sostenibilità generale della pesca nell'UE è migliorata e gli stock sovrasfruttati sono in numero minore. Allo stesso tempo, sono necessari ulteriori sforzi per garantire la resilienza delle attività di pesca e il continuo miglioramento dello stato degli stock ittici. La comunicazione mostra che gli stock ittici nell'Atlantico nord-orientale sono generalmente all'interno di intervalli sani, con l'ultima valutazione che indica i migliori risultati di sostenibilità finora ottenuti. Un esempio particolarmente positivo è il Golfo di Biscaglia, che nell'ultima valutazione del 2021 è diventato la prima area marina dell'UE senza stock sovrasfruttati. Questo dimostra che le decisioni dell'UE in materia di gestione sostenibile della pesca stanno dando i loro frutti.

Luca Persiani

Argomento
La Giornata UE